Credit to Pixabay.com
Il nuovo studio dello scienziato McFadden riapre il dibattito sul rapporto mente-corpo

30 ottobre 2020

 

La coscienza esiste, e sarebbe l’energia elettromagnetica presente nel nostro cervello a “creare” la coscienza e la capacità dell’essere umano di essere consapevole e di pensare.

È quanto sostiene Johnjoe McFadden, scienziato anglo-irlandese, professore di genetica molecolare all’Università del Surrey, in uno studio appena pubblicato sulla rivista Neuroscience of Consciousness.

La tesi di McFadden si pone in controtendenza rispetto al pensiero comune alla maggior parte dei neuroscienziati attuali, che tendenzialmente considerano la coscienza come una mera narrazione che il nostro cervello costruisce a partire dai sensi, dalle percezioni e dalle singole azioni: non esisterebbe, cioè, nulla di diverso e ulteriore rispetto al corpo fisico, il cervello appunto (secondo la teoria del cd. “monismo”).

La coscienza esiste, e sarebbe l’energia elettromagnetica presente nel nostro cervello a “creare” la coscienza e la capacità dell’essere umano di essere consapevole e di pensare

McFadden afferma invece la correttezza della tradizionale impostazione “dualistica”, che ripronpone tuttavia in chiave moderna, più empirica, la quale:

«Affonda le sue radici nella differenza tra materia ed energia, piuttosto che tra materia e spirito»[1].

«Il modo in cui la materia cerebrale diventa consapevole e riesce a pensare è un mistero indagato per millenni da filosofi, teologi, mistici e persone comuni. Credo che questo mistero sia stato risolto e che la coscienza sia l’esperienza dei nervi che si collegano al campo elettromagnetico auto-generato del cervello per guidare ciò che chiamiamo “libero arbitrio” e le nostre azioni volontarie», ha dichiarato lo scienziato in un comunicato stampa pubblicato da Medical Xpress[2].

 _________

Leggi qui l’articolo di Johnjoe McFadden, Integrating information in the brain’s EM field: the cemi field theory of consciousness, in Neuroscience of Consciousness, Issue 1, 2020, pp. 1 ss.

 _________

 

[1] «Proposes a scientific dualism that is rooted in the difference between matter and energy, rather than matter and spirit» (dall’abstract dell’articolo – nostra traduzione).

[2] Cfr. Researcher proposes new theory of consciousness, in Medical Xpress, 20 ottobre 2020 («How brain matter becomes aware and manages to think is a mystery that has been pondered by philosophers, theologians, mystics and ordinary people for millennia. I believe this mystery has now been solved, and that consciousness is the experience of nerves plugging into the brain’s self-generated electromagnetic field to drive what we call ‘free will’ and our voluntary actions»).

Scrivi un commento