1 luglio 2020

Il 24 giugno, ha preso avvio il Progetto “I-Can (Interpol Cooperation against ‘Ndrangheta), ideato dall’Italia insieme ad Interpol.

Il progetto, la cui partenza sarebbe dovuta avvenire alla fine di marzo ma è stata resa impossibile a causa della pandemia, ha come scopo il contrasto organizzato alla ‘Ndrangheta, ha una durata di 3 anni e vede coinvolti, oltre all’Italia, altri dieci paesi del mondo (Australia, Canada, Stati Uniti, Argentina, Brasile, Colombia, Uruguay, Francia, Germania e Svizzera).

Il progetto “I-Can” si fonda su tre pilastri fondamentali:

1. la realizzazione di un programma di consapevolezza diffusa per colmare la mancanza di notizie di dettaglio sul metodo di infiltrazione della ‘Ndrangheta nei diversi tessuti economici e sociali

2. l’utilizzo e lo sviluppo delle più moderne tecnologie per l’analisi operativa, anche di natura predittiva

3. la messa in atto di attività operative coordinate volte all’arresto di latitanti e al sequestro e confisca dei beni illecitamente acquisiti

Del resto, «il Covid-19, che per il mondo intero rappresenta la più tragica ed improvvisa pandemia dell’era moderna, per la ‘Ndrangheta potrebbe diventare una straordinaria occasione per acquisire nuove aree di mercato e riciclare denaro sporco».

Nel post-emergenza la minaccia mafiosa potrebbe esplodere con una forza inedita: l’onda d’urto della massa di capitali sporchi della ‘Ndrangheta potrebbe finanziare la crisi di liquidità delle grandi aziende, ma anche delle piccole e medie imprese, che a causa del lockdown e della conseguente recessione economica potrebbero non essere in grado di far fronte ai propri pagamenti. Il rischio concreto è che la ‘Ndrangheta sfrutti il momento di difficoltà per insinuarsi nelle gare pubbliche e nelle compagini societarie, così che al termine dell’emergenza potrebbe aver inquinato tutti i settori economici, controllando imprese in precedenza sane.

Queste le parole del Capo della Polizia italiana Franco Gabrielli in occasione della videocoferenza di presentazione del progetto.

_____________

Guarda il video di presentazione del Progetto “I-Can”:

Scrivi un commento