Un omicida va difeso? E un femminicida?

Articolo di Mario Iannucci. _________________ Pordenone. Un uomo di trentatré anni, Giuseppe Forciniti, uccide a coltellate la compagna convivente pressoché coetanea, madre di due figli: uno di otto anni e l’altro di tre[1]. Un delitto terribile, che peserà sulla vita di tutti i superstiti, dei figli della donna in particolare. Un Avvocato, Rosanna Rovere, indicato […]
Continua a leggere

Per chi si ferma… alle (sole) apparenze

Una statua di “Gesù senzatetto”, che dorme su una panchina, installata proprio davanti alla chiesa di una ricca cittadina, per ricordare a tutti, anche ai più benestanti, il valore fondamentale della carità cristiana e l’importanza di volgere sempre lo sguardo nei confronti dei più poveri. Questa l’idea di Padre Alex Martin, sacerdote presso la chiesa […]
Continua a leggere

Perché, forse, continuiamo a vergognarci di essere italiani. Lo strano caso del professor Carlo Giraldi, l’ADS e il TSO

Articolo di Mario Iannucci, Emanuele Belardi e Gemma Brandi. _________________ Recentemente, in una Regione del Nord Italia, un pensionato novantenne che aveva lavorato come professore di scuola, è stato ricoverato contro la sua volontà in un Ospizio per anziani. La decisone del ricovero nell’Ospizio è stata presa dall’Amministratore di Sostegno del novantenne e forse sottoscritta […]
Continua a leggere

Tre squilli nel nulla: i minori scomparsi

Articolo di Francesco Provinciali. _________________ 26 novembre: in memoria di Yara Gambirasio   Sono trascorsi 10 anni dalla scomparsa di Yara Gambirasio, una vicenda umana che aveva coinvolto emotivamente tutti noi, dal doloroso epilogo. In realtà, sono molti i “minori scomparsi”: pochi ritornano, di alcuni vengono restituite le spoglie, della maggior parte si perdono le tracce. […]
Continua a leggere

Criminalità organizzata e nuove tecnologie: quali prospettive?

Articolo di Vincenzo Musacchio _________________   La rivoluzione tecnologica del terzo millennio sta determinando opportunità inconcepibili fino a qualche anno fa. Intelligenza artificiale, robotica, big data, internet e tutte le altre tecnologie della quarta rivoluzione industriale stanno modificando le nostre vite come mai accaduto prima d’ora, aprendo, purtroppo, scenari, inediti e pericolosissimi, anche per la […]
Continua a leggere

Verso la creazione di un’autorità di vigilanza europea contro il riciclaggio di denaro

Lo scorso 4 novembre i ministri dell’Economia e delle Finanze degli Stati membri dell’Unione Europea si sono riuniti per discutere, tra l’altro, delle recenti proposte formulate dal Consiglio dell’UE in tema di contrasto al finanziamento del terrorismo e al riciclaggio e di denaro a livello transnazionale (un problema, quest’ultimo, la cui portata è stata ben […]
Continua a leggere

I numeri del diritto penale della droga – ultimi aggiornamenti

Segnaliamo ai lettori del blog i dati aggiornati ai 31 dicembre 2019 in merito alle denunce, ai procedimenti penali, alle condanne inflitte e alle presenze in carcere per reati connessi alla droga, tratti dalla “Relazione annuale 2020 sui dati 2019 relativi allo stato delle tossicodipendenze in Italia” redatta dal Dipartimento Politiche Antidroga:     Scarica […]
Continua a leggere

Criminalità dei colletti bianchi “ai minimi storici”

Secondo i risultati pubblicati in un recente report redatto da un centro di ricerca universitario dello Stato di New York, pare che il problema del fallimento del diritto penale nel perseguire le condotte illecite dei “colletti bianchi” non sia una prerogativa del solo sistema di giustizia italiano[1]. Con la differenza, tuttavia, che l’attenzione dedicata dagli […]
Continua a leggere

Carceri in zona rossa per il Coronavirus

Secondo il Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale i numeri delle persone detenute nelle carceri italiane sono i seguenti: 54.767 quelle registrate, ma 53.992 quelle fisicamente presenti. L’accentuata differenza tra registrati e presenti è dovuta in larga parte al numero di licenze e permessi che il decreto-legge 137/2020 ha prorogato fino […]
Continua a leggere

Puoi fare ciò che decidi di fare, ma non puoi decidere cosa deciderai di fare*

Scriveva, nel 2012, il filosofo, saggista e neuroscienziato statunitense Sam Harris[1]: __________ «Dalla fede nel libero arbitrio derivano sia la nozione religiosa di “peccato” sia la nostra dedizione nei confronti della giustizia retributiva. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha definito il libero arbitrio un fondamento “universale e permanente” del nostro sistema giuridico […]. Ogni […]
Continua a leggere